WordPress 4.7 in Italiano

La versione 4.7 di WordPress, chiamata “Vaughan”, è disponibile per il download o come aggiornamento dal tuo pannello di controllo WordPress.

Scritto il 07 dicembre 2016 in News WordPress

Pubblicata la versione 4.7 di WordPress in italiano.

Questa versione è stata chiamata “Vaughan” in onore della cantate jazz Sarah “Sassy” Vaughan.

Disponibile per il download o come aggiornamento direttamente dal pannello di controllo di WordPress.

Vediamo di seguito le principali novità di WordPress 4.7.

WordPress 4.7 in Italiano

Il nuovo tema Twenty Seventeen

Come ogni anno, anche quest’anno è stato realizzato un nuovo tema predefinito. Le principali particolarità di Twenty Seventeen sono la possibilità di inserire video nell’header e le grandi dimensioni delle immagini visualizzabili in pagine ed articoli.

A mio avviso, l’impatto visivo di questo nuovo tema è davvero spettacolare.

Contenuti iniziali precaricati

Da questa versione di WordPress in poi sarà possibile avere dei contenuti precaricati nei vari temi per aiutarti a costruire il tuo sito al meglio.

Si può trattare di un widget già posizionato nel miglior posto possibile oppure la creazione di un menu per le icone social o, ancora, la realizzazione di una home page statica con immagini precaricate.

Ovviamente, fin quando non sarai tu a salvare tutte le modifiche, queste non appariranno nel front end del sito web.

Miglioramento dell’area “Personalizza”

Già da alcune versioni di WordPress abbiamo iniziato a vedere come il team di sviluppatori si sia adoperato molto nel migliorare l’area “Personalizza” presente nel menù “Aspetto”, dando così la possibilità agli utenti di poter modificare e personalizzare i vari temi secondo le proprie esigenze.

Con la versione 4.7 di WordPress questa sezione del pannello di controllo è stata migliorata ulteriormente, rendendola più intuitiva, veloce, facile da utilizzare ma, allo stesso tempo, più potente che mai.

Semplificazione della costruzione dei Menu

Ecco, questa semplice modifica alla gestione dei menu spinge, a mio avviso, WordPress sempre più verso un CMS “tuttofare” allontanandolo dal concetto di CMS specifico per blog.

Infatti da adesso in poi si potranno creare delle nuove pagine direttamente mentre si costruiscono i Menu senza più dover spostarsi da una sezione all’altra, perdendo le proprie modifiche.

Personalizzazione del CSS

Questa funzionalità aggiuntiva è orientata sopratutto verso quegli utenti che, una volta installato WordPress, non toccano più il client FTP, i file del tema ne, tanto meno il proprio foglio di stile.

Con WordPress 4.7 è possibile apportare piccole modifiche al CSS del tema attivo direttamente da pannello di controllo, sempre nell’area “Personalizza” e, vedere in tempo reale le modifiche apportate in anteprima, prima di salvarle e rendere effettive.

Miniature delle anteprime dei file PDF

Caricando uno o più file PDF nella libreria “Media” di WordPress 4.7 vengono create delle miniature di anteprima che renderanno più semplice distinguere i contenuti dei vari documenti.

Modifica della lingua del pannello di controllo

Questa è una modifica che personalmente attendevo da anni. In pratica da adesso in poi ogni utente potrà modificare la lingua del proprio pannello di controllo di WordPress a prescindere dalla lingua del front end.

Questa cosa fino ad oggi era possibile soltanto utilizzando dei plugin appositi, come ad esempio WPML.

Aggiunta degli endpoint REST API

Vengono aggiunti gli endpoint REST API per gli articoli, i commenti, i termini, gli utenti, i meta e le impostazioni. Questi forniscono un accesso esterno leggibile dal computer al tuo sito WordPress con un interfaccia chiaro e standard, che apre la strada a metodi nuovi e innovativi di interazione fra siti e plugin, temi, applicazioni ed altro.

Altre novità per gli sviluppatori

Video di presentazione di WordPress 4.7

Per scaricare l’ultima versione aggiornata di WordPress clicca qui.

Importante

Prima di aggiornare il tuo sito ricordati di effettuare un backup completo (file sullo spazio FTP e database). In questo modo, anche in caso di problemi in fase di aggiornamento, sarai sicuro di non perdere i tuoi dati.

Condividi Questo Articolo
Google+
Autore:   

Etichette: