ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto più di due anni fa, quindi le informazioni riportate potrebbero non essere più valide. Ti chiedo di tenerne conto e di segnalarmi eventuali informazioni in merito lasciando un commento in fondo alla pagina. Grazie!

Google Drive for WordPress

Si sa, effettuare un backup periodico del proprio sito web è il miglior metodo (se non l’unico) per evitare di perdere dati e informazioni preziose.

Esistono parecchi plugin di WordPress per backup, che si possono trovare qui.

Oggi, però, vi parlerò di un plugin particolare che permette di effettuare il backup di un sito WordPress direttamente su Google Drive (servizio di Cloud Storage marchiato Google).

Il plugin in questione si chiama “Google Drive for WordPress“.

Si tratta di un plugin molto utile, efficiente ed anche relativamente semplice da utilizzare; basta seguire le poche semplici istruzioni di configurazione che vi riporto di seguito.

Installazione del plugin Google Drive for WordPress

Una volta scaricato il plugin Google Drive for WordPress lo si può installare manualmente, oppure installare e attivare tramite il pannello di amministrazione di WordPress, come un qualsiasi altro plugin per WordPress.

Impostazione dell’accesso a Google Drive

  • Clicca su Google Api Console, per creare l’ID di autorizzazione del client.
  • Dopodiché devi cliccare su Create Project, poi su API Access.
  • Inserisci il nome del progetto e l’indirizzo del logo che intende visualizzare.
  • Successivamente clicca su Web Application, poi su Create Account per ottenere il Client ID e il Client Secret.
  • A questo punto devi incollare il Client ID e il Client Secret nella pagina del plugin e cliccare sul pulsante Allow Access.

Configurazione del plugin Google Drive for WordPress

Dopo l’autorizzazione all’uso del plugin come unità di archiviazione di backup remoto, è necessario configurare il plugin per selezionare il tipo di backup desiderato.

È possibile impostare la cartella che conterrà il backup, ricevere notifiche via email ed impostare l’intervallo di tempo tra un backup e l’altro.

Si può scegliere se includere il database nel backup oppure no, escluderne alcune tabelle, selezionare il numero di backup del database da salvare ed altre impostazioni varie.

Segnalo anche la possibilità di effettuare un backup manualmente, semplicemente cliccando sul pulsante Backup Now: una volta terminato, si riceverà una notifica via email con tutte le informazioni utili.

Autore: Gianluca

Appassionato di informatica fin da piccolo, mi occupo di marketing digitale e sviluppo web. Sono l'ideatore e l'autore di WPlab, sviluppo siti web dal lontano 1999, ho iniziato a utilizzare WordPress nel 2008 e modero con passione la sezione WordPress del Forum GT (adesso Connect.gt). Seguimi su Twitter @wplabit.

9 commenti su “Google Drive for WordPress”

Lascia un commento