ATTENZIONE: Questo articolo è stato scritto più di due anni fa, quindi le informazioni riportate potrebbero non essere più valide. Ti chiedo di tenerne conto e di segnalarmi eventuali informazioni in merito lasciando un commento in fondo alla pagina. Grazie!

Abilitare la funzione multisito su WordPress

A partire dalla versione 3.0, WordPress MU è stato integrato in WordPress: questa importante novità permette a tutti coloro che hanno un sito realizzato con WordPress di creare il proprio network di siti senza dover ricorrere a plugin esterni.

Per poter attivare la funzione Multisito su WordPress basta seguire i seguenti semplici passaggi.

ATTENZIONE: Sebbene questi suggerimenti siano stati testati, ti consiglio vivamente di effettuare un backup completo di database e file del tuo sito prima di applicarli, in modo da poter tornare facilmente alla condizione originaria e funzionante in caso di problemi.

Installare della rete multisito su WordPress

Per prima devi attivare la voce di menu Installazione network.

Per eseguire questa operazione basta aggiungere la seguente riga di codice al file wp-config.php (presente nella root):

define( 'WP_ALLOW_MULTISITE', true );

Questa riga va inserita sotto la seguente dicitura.

/* Finito, interrompere le modifiche! Buon blogging. */ 

Oppure se hai il sito in inglese.

/* That's all, stop editing! Happy blogging. */

Una volta aggiunta la stringa, bisogna aggiornare la pagina del browser per proseguire.

Una volta effettuata questa modifica apparirà la voce Installazione network nel menu Strumenti.

Cliccando sulla voce Installazione network si arriva alla pagina Creare un network di siti WordPress.

A questo punto bisogna scegliere tra due diversi tipi di installazioni per il proprio network:

  • Installazione con i sottodomini (sub-domain): permette di gestire i nuovi siti / blog come sottodomini (ad esempio avremo sito1.dominio.it, sito2.dominio.it, sito3.dominio.it).
  • Installazione con le sottocartelle (sub-directory): permette di gestire i nuovi siti / blog come sottocartelle dello stesso dominio (ad esempio avremo dominio.it/sito1, dominio.it/sito2, dominio.it/sito3).

Se non si tratta di una nuova installazione, sarà possibile effettuare soltanto l’installazione con i sottodomini.

Una volta effettuata la scelta è complicato cambiarla in corso d’opera, per questo motivo ti consiglio di scegliere con cura l’opzione verificando soprattutto se il server che ospita il sito accetta e gestisce i sottodomini.

Dopodiché è necessario verificare i dettagli di rete, questi sono compilati in automatico, ma è possibile apportare le modifiche desiderate.

  • Indirizzo del server.
  • Titolo della rete.
  • Indirizzo email dell’amministratore.

Controlla attentamente i dati inseriti e premi il pulsante Installa.

Abilitare la rete multisito su WordPress

Per abilitare la rete, segui le istruzioni presenti nella schermata siti Creare un network di siti WordPress.

Queste istruzioni sono personalizzate per ogni installazione, quindi, potrebbero non essere le stesse degli esempi riportati qui di seguito.

Attivazione del network

Installazione con le sottocartelle

Codice di esempio da aggiungere al file wp-config.php.

define('MULTISITE', true);
define('SUBDOMAIN_INSTALL', false);
define('DOMAIN_CURRENT_SITE', 'wplab.it');
define('PATH_CURRENT_SITE', '/');
define('SITE_ID_CURRENT_SITE', 1);
define('BLOG_ID_CURRENT_SITE', 1);

Sostituisci wplab.it con l’URL del sito sul quale intendi attivare il network.

Codice di esempio da aggiungere al file .htaccess sostituendo le regole di WordPress presenti nel file.

RewriteEngine On
RewriteBase /
RewriteRule ^index\.php$ - [L]

# add a trailing slash to /wp-admin
RewriteRule ^([_0-9a-zA-Z-]+/)?wp-admin$ $1wp-admin/ [R=301,L]

RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} -f [OR]
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} -d
RewriteRule ^ - [L]
RewriteRule ^([_0-9a-zA-Z-]+/)?(wp-(content|admin|includes).*) $2 [L]
RewriteRule ^([_0-9a-zA-Z-]+/)?(.*\.php)$ $2 [L] RewriteRule . index.php [L]

Installazione con i sottodomini

Codice di esempio da aggiungere al file wp-config.php.

define('MULTISITE', true);
define('SUBDOMAIN_INSTALL', true);
define('DOMAIN_CURRENT_SITE', 'wplab.it');
define('PATH_CURRENT_SITE', '/');
define('SITE_ID_CURRENT_SITE', 1);
define('BLOG_ID_CURRENT_SITE', 1);

Sostituisci wplab.it con l’URL del sito sul quale intendi attivare il network.

Codice di esempio da aggiungere al file .htaccess sostituendo le regole di WordPress presenti nel file.

RewriteEngine On
RewriteBase /
RewriteRule ^index\.php$ - [L]

# add a trailing slash to /wp-admin
RewriteRule ^wp-admin$ wp-admin/ [R=301,L]

RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} -f [OR]
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} -d
RewriteRule ^ - [L]
RewriteRule ^(wp-(content|admin|includes).*) $1 [L]
RewriteRule ^(.*\.php)$ $1 [L]
RewriteRule . index.php [L]

Gestire la rete multisito su WordPress

A questo punto devi rimuovere il seguente comando inserito precedentemente nel file wp-config.php.

define( 'WP_ALLOW_MULTISITE', true );

Dopo aver completato questi passaggi, esegui nuovamente il login utilizzando il link fornito.

Potrebbe essere necessario svuotare la cache e i cookie del browser per poter accedere all’area amministrativa.

Adesso, in alto a sinistra troverai il menu I miei siti da dove poter gestire il network di siti.

Queste istruzioni sono soltanto degli esempi.
Onde evitare errori o problemi di installazione, segui attentamente le istruzioni che compaiono nel pannello di controllo di WordPress durante l’installazione.

Autore: Gianluca Porzio

Appassionato di informatica fin da piccolo, mi occupo di marketing digitale e sviluppo web. Sono l'ideatore e l'autore di WPlab, sviluppo siti web dal lontano 1999, ho iniziato a utilizzare WordPress nel 2008 e modero con passione la sezione WordPress del Forum GT (adesso Connect.gt). Seguimi su Twitter @wplabit.

22 commenti su “Abilitare la funzione multisito su WordPress”

  1. Ho seguito passo passo l’installazione. La rete di siti è abilitata e funzionante, ma la bacheca del secondo sito (secondosito.miodominio.com) non funziona (“404 Not Found The resource requested could not be found on this server!”)

    Non capisco dove sono andati a finire i file di WordPress per il nuovo sottodominio.

    Grazie per l’aiuto.

    Rispondi
    • Ciao Mauro, il tuo sembrerebbe un problema di .htaccess.
      Che ti tipo di hosting utilizzi? Linux o Windows? Hosting condiviso, server virtuale o server dedicato? Qual’è il tuo gestore di hosting?

      Rispondi
  2. Buongiorno Gianluca, anche io ho lo stesso problema di Mauro. Ho usato multisito più volte senza problemi, ora lo sto facendo per un amico su OVH e non ci riesco. Grazie!

    Rispondi
    • Si tratta di un multisito con sottodomini o sottocartelle? Che ti tipo di hosting utilizzi? Linux o Windows? Hosting condiviso, server virtuale o server dedicato?

      Rispondi
  3. Buongiorno Gianluca, sto smanettando da due ore ma non ne vengo fuori, ho installato il multisito è andato tutto a buon fine, vado su i miei siti > Gestisci network > Siti. Aggiungo un nuovo sito però una volta salvato non me lo mette sotto alla tendina “i miei siti” in alto a dx. Cosa sto sbagliando?

    Rispondi
    • Ciao Marco, ho bisogno di qualche informazione in più per poterti aiutare: che versione di WordPress stai utilizzando? Si tratta di un multisito con sottodomini o sottocartelle? Che ti tipo di hosting utilizzi? Linux o Windows? Hosting condiviso, server virtuale o server dedicato?

      Rispondi
        • Sinceramente non ho ancora provato il multisito sulla versione 3.8 di WordPress. Potrebbe dipendere da quello ma senza “toccare con mano” non riesco a dirti di più. Se per te non è un problema potresti crearmi un account amministratore provvisorio per poter dare uno sguardo al tuo sito.

          Rispondi
          • Lo sto testando ora e non vedo nessun problema alla 3.8. Devi modificare il file .htaccess e inserire i dati nuovi (cancellando quelli già esistenti). Non ricordo se il problema era legato anche ai permessi delle cartelle (via FTP).

            Rispondi
  4. Ciao a tutti io ho un sito ospitato su Aruba per un progetto scolastico. Adesso mi hanno chiesto di creare per tutti gli studenti una sezione dove ognuno di loro può costruire un diario scolastico personale. Pensavo di fare un’installazione multisito assegnando ad ogni studente un sito personale (con una sottocartella) dove scrivere dei post. In termini di risorse come mi dovrei muovere, visto che i siti dovrebbero essere alla fine circa 150? Nel senso che per ora il sito è sul classico hosting Linux con 100 MB di database. Che formula dovrei scegliere per sostenere il tutto? Grazie.

    Rispondi
    • Ciao Alessio, per iniziare può anche andar bene questo piano che hai già.
      Poi, se vedi che i 100 Mb di database non ti bastano più, puoi sempre aumentarli.
      Infatti su Aruba lo spazio su disco dedicato ai database è incrementabile con pacchetti aggiuntivi da 100 MB l’uno.

      Rispondi
  5. Ciao Gianluca e complimenti.
    Posso abilitare il multisito in locale? Quali dati bisognerebbe inserire se si sta lavorando ancora sul sito in locale?
    Grazie per il tuo tempo.

    Rispondi
    • Ciao Cesare e grazie dei complimenti.
      Si, la funzione multisito di WordPress può essere abilitata anche in locale. Se utilizzi Windows puoi usare XAMPP.

      Rispondi
  6. Ciao Gianluca,
    ho seguito le tue indicazioni. In teoria tutto funziona: il sito principale sembra funzionare correttamente (https://www.danilomecozzi.com).
    Il sottosito anche sembrerebbe essere visibile (da una pagina strana, ma l’indirizzo è corretto: https://www.danilomecozzi.com/boudoir/).
    Il problema è che non riesco ad entrare nella bacheca della personalizzazione il sottosito, che è posto in una sottocartella.
    L’errore è il seguente: “La pagina web ha generato un loop di reindirizzamento”.
    Non è che mi sai dare delle indicazioni per la soluzione?
    Ti ringrazio molto in anticipo della disponibilità.

    Rispondi
    • Ciao Danilo, sembrerebbe un problema di .htaccess. Verifica che l’url nell’htaccess, quello presente nel db e quello nel file wp-confing.php siano gli stessi.
      Poi, se riesci ad accedere al pannello di controllo del sito principale, prova ad aggiornare i permalink.
      Fammi sapere.

      Rispondi
      • Ciao Gianluca,
        ho fatto le verifiche che mi hai consigliato, ma non sono riuscito a migliorare la situazione.
        Ho provato a ripetere la procedura e ora mi da l’errore 404 not found quando cerco di entrare sulla bacheca del secondo sito: https://www.danilomecozzi.com/boudoir/wp-admin/.
        Quando ho ripetuto la configurazione mi diceva che li è presente un altro network.
        Come si può fare per eliminarlo e ripartire da 0?
        Ho eliminato i cookies e ho aggiornato i permalink, ma nulla ancora.

        Qual altra soluzione posso provare?
        Grazie mille.

        Rispondi
  7. Ciao Gianluca,
    sto cercando di creare delle sottocartelle con WordPress.
    Ho abilitato la funzione multisite nel file config.php e fin qui tutto bene.
    Ma poi non riesco ad abilitare il network perché non trovo nel FTP la cartella indicata da WordPress dove dovrei salvare il file config.php e .htaccess (con le modifiche del codice indicate da WordPress).
    Mi puoi aiutare? Grazie.

    Rispondi

Lascia un commento

Share This